Addominoplastica

Il Dott. Claudio Maestrini è valutato dalle sue pazienti come il miglior Chirurgo di Addominoplastica a Roma. Prenota una visita per maggiori dettagli.

Introduzione alla addominoplastica

A seguito di un’importante perdita di peso, di una lassità cutanea o di una diastasi addominale non è sempre sufficiente praticare una corretta alimentazione o dell’attività fisica per ottenere una pancia piatta e tonica. 

In questi casi, ciò che consiglio ai miei pazienti è di sottoporsi ad un intervento di addominoplastica. Si tratta di una tecnica chirurgica che rimodella e corregge gli inestetismi dell’addome, come l’accumulo di grasso, la lassità (flaccidità) dello strato cutaneo e quindi l’eccesso di pelle. È un’operazione adatta sia agli uomini che alle donne che intendono ridefinire il proprio addome.

Anestesia

Anestesia

locale + sedazione / generale
Orologio

DURATA INTERVENTO

1 - 2 ore
Degenza

Degenza

0 - 1 giorno
Ritorno al sociale

Ritorno al sociale

1 - 2 settimana

Fasi intervento

Fase 1: Visita preoperatoria

Il primo passo è quello di instaurare un rapporto di fiducia con i miei pazienti, è importante che si sentano a proprio agio sin dal primo incontro.

Fase 2: Intervento addominoplastica

L’intervento di addominoplastica ha una durata di circa quattro ore, a seconda della condizione di partenza del paziente, della tipologia di operazione e della zona trattata.

Fase 3: Post-operatorio addominoplatica

L’addominoplastica richiede una notte di ricovero. Sarà poi necessario indossare una guaina contenitiva per circa sei settimane, come sostegno all’addome.

Tipologia di invervento

L’intervento di addominoplastica ha come obiettivo quello di ridefinire l’addome e di correggere la presenza di inestetismi. Si pratica a seguito di un calo del tono muscolare o di un’importante perdita di peso dovuta, ad esempio, ad una gravidanza, che spesso causa una lassità cutanea impossibile da correggere con una corretta alimentazione o dell’attività fisica.

1.
LIPO-ADDOMINOPLASTICA
Spesso, prima dell’intervento di addominoplastica, si ricorre alla liposuzione per eliminare il grasso in eccesso dai fianchi. Quindi, in questo caso, si parlerà di lipoaddominoplastica, il cui obiettivo è quello di migliorare lo shaping della zona e che permette di modellare meglio la parte addominale nella fase successiva.
2.
MINI-ADDOMINOPLASTICA
Tecnica riservata solo ad alcuni casi selezionati in cui non è necessario effettuare un rimodellamento di tutto l’addome.
FAQ
Quante volte va ripetuto l’intervento di addominoplastica?
L’intervento di addominoplastica viene eseguito soltanto una volta. Per questi motivi, consiglio ai miei pazienti di ricorrere all’addominoplastica solo alla fine di un percorso che potrebbe alterare il loro peso, come ad esempio una gravidanza. Puoi approfondire l’argomento consultando il mio video di Addominoplastica: cos’è, come funziona e quanto costa
Con l’addominoplastica si perde peso?
L’intervento di addominoplastica non interviene sul peso del paziente, ma ha lo scopo di rimodellare un inestetismo dell’addome. Tuttavia, prima di praticare l’intervento di addominoplastica, viene spesso eseguita la liposuzione per la rimozione di una parte del grasso in eccesso, con la conseguente diminuzione di circonferenza della zona addominale del paziente.
Cos’è la liposuzione?
L’intervento di liposuzione consiste nella rimozione dei depositi di grasso in eccesso che sono presenti in alcune parti del corpo. L’obiettivo è quello di rimodellare la forma di un’area specifica. Il trattamento è permanente, a meno che non ci siano particolari variazioni di peso. Per consultare la scheda sulla liposuzione, consulta questa pagina.
Le cicatrici spariscono?
Le cicatrici da addominoplastica si trovano all’altezza del pube e sono permanenti. Con il passare del tempo i segni post-operatori tendono ad attenuarsi. La cicatrizzazione completa avviene solitamente nell’arco di uno o due anni.
Quanto costa l’addominoplastica?
I costi dell’addominoplastica dipendono dal caso specifico, dall’entità e dalla durata dell’intervento. Quindi prima di richiedere il tuo preventivo ti consiglio di prenotare una visita in sede, in modo da riuscire a valutare insieme e al meglio il tuo caso specifico.

    Inviaci un'email